amicoparco

La Scuola Secondaria di primo grado “Pietro Zani” di Fidenza promuove il progetto “Mi prendo cura di te amico parco”, un progetto di educazione ambientale che vede il patrocinio del Comune di Fidenza e il supporto del Gruppo Scout Agesci Fidenza 2,e che culminerà con una visita ai parchi cittadini e la raccolta dei rifiuti abbandonati, grazie alla collaborazione dei volontari di Auser e della San Donnino Multiservizi che provvederà a dotare i partecipanti degli strumenti necessari alla pulizia. Gli obiettivi sono quelli di cercare di aiutare le giovani generazioni a sapersi prendere cura consapevolmente e personalmente di un luogo pubblico cittadino, facendo leva sul senso di appartenenza alla comunità locale, riscoprendo il piacere di vivere in un luogo pulito e accogliente.

É necessario nel tempo conservare nella bellezza questi luoghi con il consolidamento delle buone pratiche acquisite divenendo un esempio per la comunità locale, pertanto l’obiettivo a lungo termine è quello di rendere l’attività sistematica e riproponibile, anno dopo anno.

L’ idea nasce all’interno del progetto europeo ErasmusPlus “Let’s be green together!”, sul tema dell’ecologia, di cui è partecipe la stessa scuola Zani per il secondo anno consecutivo insieme a scuole di altri quattro paesi europei: Spagna, Romania, Lituania e Polonia.

Il primo appuntamento è per sabato 23 febbraio con la 1°D e la 1°G impegnate a far visita a parco Rabaiotti; il progetto proseguirà poi fino al 6 giugno con un totale di 19 uscite settimanali che coinvolgeranno tutte le classi prime e seconde(sezioni dalla A alla H) e una classe terza, la 3°H. Circa 420 studenti che saranno nei parchi a coadiuvare i lavori dei volontari Auser. Inoltre, grazie alla collaborazione dei docenti di sostegno e degli educatori, parteciperanno anche gli alunni con disabilità affinché tutti possano sentirsi parte attiva della comunità locale in cui vivono, ognuno in base alle proprie abilità e competenze. Ci si augura che queste buone pratiche possano poi essere portate avanti anche all’interno dei contesti familiari.

“Questo genere di progettualità– ha spiegato il sindaco di Fidenza Andrea Massari- rappresenta un ponte verso il futuro dell’ambiente e un investimento per il benessere della nostra Comunità. Negli ultimi cinque anni abbiamo fatto tanto per aumentare la consapevolezza dei cittadini verso la cura dell’ambiente e della città in generale. Aver superato la soglia dell’80% di raccolta differenziata con due anni di anticipo rispetto agli obiettivi regionali testimonia che tanto si è fatto e tanto si sta facendo. Il futuro, dicevamo, è rappresentato da questi ragazzi che crescono con una consapevolezza su questi temi che la nostra generazione ha dovuto acquisire strada facendo. A loro il compito di raggiungere obiettivi che oggi noi possiamo solo immaginare anche grazie ad iniziative formative come questa messa in campo dalla Zani”.

“Vedere la passione con cui questi ragazzi si avvicinano ai temi ambientali fa ben sperare per il futuro”. Così il vice Sindaco di Fidenza e assessore all’Ambiente Valentino Raminzoni ha commentato l’iniziativa. “Nonostante la nostra città possa vantare di essere ai primi posti delle classifiche regionali per la raccolta differenziata dei rifiuti non possiamo nasconderci il fatto che esiste ancora uno “zoccolo duro” di incivili che non hanno compreso come la cura dell’ambiente e della cosa pubblica sia la sfida del nostro tempo. Un grande ringraziamento va rivolto agli insegnanti della Zani, al Gruppo Scout Agesci Fidenza 2, ai volontari dell’Auser e alla San Donnino Multiservizi che hanno reso possibile questa bellissima iniziativa”.

“Lavorando al progetto Erasmus ci siamo chiesti come fare comprendere ai nostri alunni il concetto di educazione ambientale – afferma Pinuccia Domina, dell’Istituto Zani. Ecco che si è fatta strada l’idea di prendersi cura degli spazi verdi comuni che abitiamo e che fanno parte integrante della nostra città. Attraverso azioni concrete i ragazzi potranno rendersi conto che l’educazione ambientale e l’educazione civica sono educazioni complementari che devono fare parte integrante del loro vivere quotidiano.
Se è possibile realizzare quest’attività è grazie alla collaborazione attiva delle agenzie civiche del nostro territorio, la Società San Donnino Multiservizi, l’associazione Scout Agesci di Fidenza2, i volontari Auser e il patrocinio dell’Amministrazione Comunale”.

“Gli ottimi risultati raggiunti nella raccolta differenziata – conclude Enrico Menozzi, Direttore della San Donnino Multiservizi Srl – sono il risultato della buona organizzazione del servizio ma soprattutto della grande sensibilità dei fidentini. Stimolare le giovani generazioni a mantenere alta l’attenzione sul risparmio e il recupero delle risorse, passa anche attraverso il rispetto della cosa pubblica e del lavoro altrui”.